Presentati a Palazzo Vecchio nuovi servizi e attività delle Farmacie Comunali Firenze in collaborazione con il Comune

Presentati a Palazzo Vecchio nuovi servizi e attività delle Farmacie Comunali Firenze in collaborazione con il Comune

Farmacie sempre più vicine ai bisogni dei cittadini grazie allo sviluppo di nuovi servizi e attività, che va dall’apertura di tre farmacie 365 giorni l’anno h24, all'offerta di voucher-bebè per l’acquisto di prodotti per neonati e di buoni destinati alle fasce più deboli della popolazione, passando alla donazione da parte delle Farmacie Comunali Firenze (Afam) ai servizi sociali del Comune di due auto elettriche per la consegna gratuita a domicilio dei farmaci agli anziani non autosufficienti, la donazione di defibrillatori in ogni farmacia comunale fino all’attivazione di un servizio d’interpretariato, mediazione culturale e informazione sanitaria.

I nuovi servizi e attività, che saranno offerti ai cittadini in virtù dell’allungamento del contratto di servizio sottoscritto dal Comune con Afam spa il 21 febbraio 2001, sono stati presentati il 10 Marzo a Palazzo Vecchio dal sindaco Dario Nardella, dagli assessori al Welfare Sara Funaro e alle Partecipate Lorenzo Perra e dal presidente di Afam Massimo Mercati.

«Abbiamo messo in campo una serie di attività molto innovative che presentano le farmacie come veri e propri luoghi di servizi al cittadino – ha sottolineato il sindaco Nardella – un concetto nuovo, dunque, che parte dall'esigenza dell'assistenza sociosanitaria e combina questo con l'attività tradizionale della farmacia». 
«L'obiettivo è garantire agli utenti servizi di un livello sempre più alto – ha rilevato l'assessore Funaro – le farmacie non sono negozi come gli altri, sono dei presidi per i cittadini. Soprattutto per quelli più deboli e fragili, in particolar modo anziani, anziani soli, disabili e famiglie in difficoltà. E queste novità confermano che per l'amministrazione, come per Afam, l'interesse prioritario è quello degli utenti: le farmacie non vendono solo medicinali ma rappresentano un valido sostegno alla salute e al benessere delle persone».
«La strategia del Comune di Firenze in materia di aziende partecipate è e sarà sempre quella di assicurare conti aziendali in ordine, economicità di gestione, ma anche quella di garantire sempre migliori servizi per i cittadini - ha detto l’assessore Perra - questa esperienza di Afam va esattamente in questa direzione».
«Il concetto dal quale siamo partiti – ha spiegato il presidente Mercati - è che si va a creare valore per i cittadini non solo attraverso la dispensazione del prodotto ma anche con il servizio che si va a offrire. Nel caso del ‘Progetto Firenze' la novità è parlare di un modo di far fare salute anche attraverso servizi innovativi come i laboratori didattici: la salute è qualcosa di complesso, non riguarda solo prendere una medicina. Promuovere questo messaggio, farlo attraverso le farmacie comunali e insieme al Comune di Firenze, come modello europeo e internazionale».

Ecco punto per punto le novità offerte dalle Farmacie Comunali di Firenze:

FARMACIE APERTE H24
Il progetto prevede l’apertura 365 giorni l’anno h24 di tre farmacie dislocate in aree diverse della città in modo da garantire una copertura totale sia del centro sia della periferia. Le tre farmacie che saranno aperte di notte sono la farmacia N. 8 Mercato di Novoli e la N.10 Europa, che andranno ad aggiungersi alla farmacia N. 13 Santa Maria Novella presso la stazione centrale (già aperta in orario notturno) così da coprire tutto il territorio fiorentino.

CONSEGNA DOMICILIARE DEI FARMACI AGLI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI
Come risposta alle esigenze comunali di assistenza agli anziani non autosufficienti, Afam fornirà al Comune i mezzi necessari per provvedere alla consegna dei farmaci a domicilio donando due auto elettriche alla direzione servizi sociali per l’espletamento di tale servizio.

VOUCHER PER NEONATI
Per ogni nuovo nato residente a Firenze (si stima che siano circa 2.500 l’anno) il sindaco invierà a casa, dalla metà dell’anno, una lettera di benvenuto accompagnata da un vademecum dove saranno indicati i servizi per i bambini che ci sono in città e da un voucher dono per l'acquisto di pannolini, crema protettiva, salviette detergenti.

SERVIZI PER LE FASCE PIÙ DEBOLI
Afam s’impegnerà a riconoscere alle strutture di accoglienza, identificate in accordo con i servizi sociali del Comune, medicinali e prodotti per la salute da destinare alle fasce più deboli.
Alle persone seguite dagli assistenti sociali, saranno invece donati dei buoni per l’acquisto di prodotti in farmacia. Il voucher sarà destinato alle famiglie in difficoltà economiche.

SERVIZIO DI INTERPRETARIATO, MEDIAZIONE CULTURALE E INFORMAZIONE SANITARIA
In risposta alle esigenze comunali di assistenza dei numerosi turisti che visitano la città, Afam s’impegna ad attivare presso la farmacia Santa Maria Novella un ‘tourist corner’ con servizio di call center e a realizzare una guida ai servizi sanitari fiorentini.
Saranno realizzate 250mila brochure all’anno per la distribuzione ai turisti in cui saranno spiegati i servizi sanitari cui possono accedere sul territorio.

Sarà inoltre attivato un servizio di mediazione culturale rivolto ai cittadini stranieri tramite operatori specializzati con un servizio di call center e un operatore specializzato per la mediazione culturale.

SERVIZIO DI AUTODIAGNOSI
Il decreto sulla ‘Farmacia dei servizi’, che prevede l’erogazione di servizi e prestazioni professionali ai cittadini anche da parte delle farmacie, ha cambiato il ruolo di quest’ultime. Grazie al decreto in alcune farmacie cittadine saranno svolte prestazioni varie come, ad esempio, la misurazione del colesterolo, del profilo lipidico, della glicemia e dell’emoglobina glicata.

PROGETTO LABORATORI DIDATTICI                                                                                                                                                                                                            Supporto alle terapie per fasce di popolazione seguite dai Servizi Sociali attraverso la realizzazione di laboratori didattici finalizzati anche verso attività socio-terapeutiche che comportino la coltivazione di piante in serra e le fasi di lavorazione delle stesse. I laboratori saranno curati integralmente da Afam attraverso due operatori specializzati in luoghi idonei messi a disposizione dal Comune. Saranno realizzate fino a 150 giornate in un anno.

ORGANIZZAZIONE CAMPAGNE PREVENZIONE E PASSEGGIATE DELLA SALUTE
Nell’ambito delle attività di educazione della popolazione, in accordo con il Comune, Afam s’impegnerà a realizzare ogni anno quattro “Passeggiate della Salute” oltre a quattro incontri pubblici gratuiti per la trattazione di temi inerenti la prevenzione e l’educazione. Il primo anno gli incontri saranno dedicati alla prevenzione e protezione cardiovascolare e al soccorso visto anche che le farmacie saranno dotate di defibrillatori.